L’Aquila non è Kabul

PREFAZIONE DI CARLO BONINI […in fondo, è comodo pensare che la tragedia di un terremoto sia identica a se stessa quale che siano il luogo e l’umanità che ne sono colpite. E dunque è altrettanto comodo ritenere che identiche debbano essere le risposte al lutto e alla devastazione. Lasciando che il “dopo scossa” si esaurisca nella rappresentazione del dolore e … Continua a leggere