Lulù Delacroix

[….perché Lulù non è una bambina come le altre: non ha i capelli, ha due occhi enormi, una pelle bianchissima e uno strano modo di esprimersi. Nessuno la accetta, neppure i genitori che per lei non conoscono dolcezza, tantomeno le sue sorelle Ada e Dolores che si divertono a tormentarla con giochi crudeli. Per questo la decisione è drastica: quella … Continua a leggere

L’Aquila non è Kabul

PREFAZIONE DI CARLO BONINI […in fondo, è comodo pensare che la tragedia di un terremoto sia identica a se stessa quale che siano il luogo e l’umanità che ne sono colpite. E dunque è altrettanto comodo ritenere che identiche debbano essere le risposte al lutto e alla devastazione. Lasciando che il “dopo scossa” si esaurisca nella rappresentazione del dolore e … Continua a leggere